Home

Spider-man The Movie

Spider-man 2 -IL FENOMENO "SPIDER-MAN"

Spider-man 2 - la storia

Un ragno da Oscar

Spider-man 3



SPIDER-MAN 2

LA STORIA
di Ian Spelling

Sono passati due anni da quando Peter Parker ha indossato per la prima volta il costume di Spider-Man e si è accollato le proprie responsabilità di supereroe, e oggi New York è una città più sicura grazie al suo protettore. A Peter, invece, le cose non vanno così bene. J. Jonah Jameson continua ad attaccare Spidey sulle pagine del Daily Bugle, nonostante Peter difenda il suo "amico" e sia ancora l'unico fotografo che riesce a scattargli delle foto. Dovendo lavorare per poter tirare avanti, Peter mette a repentaglio la sua carriera scolastica e gli capita di fare tardi talmente spesso che neanche usando i suoi superpoteri segreti ha la certezza di non essere licenziato! Inoltre, è in ritardo anche con il pagamento dell'affitto del suo appartamentino, e la ragazza che ama, Mary Jane Watson, preferisce concentrarsi sulla sua carriera di attrice e sui suoi nuovi amici. D'altra parte, Peter non sembra avere molto tempo da dedicarle…

Il giorno del compleanno di MJ, lei e il miglior amico di Peter, il ricco e orfano Harry Osborn, si presentano a sorpresa a casa sua, nel Queens. Salta fuori che la società di Harry, la OsCorp, sta finanziando un progetto diretto da uno dei miti di Peter, il dottor Otto Octavius. Harry promette all'amico di organizzargli un incontro con l'illustre scienziato, in modo che Peter possa scrivere un articolo su di lui per il giornale del college. Harry si accorge che Mary Jane prova ancora una certa attrazione per Peter, che però non se ne rende conto. Intanto Peter ha capito che sua zia ha problemi economici, ma lei sostiene di potercela fare. May, tra l'altro, è ancora adirata con il misterioso responsabile della morte del suo adorato marito Ben, assassinato due anni prima. Peter non riesce a confessare a May di ritenersi in parte colpevole della morte dello zio, perché non è riuscito a fermare il ladro che successivamente ha ucciso Ben. Allo stesso modo, Peter non può rivelare a Harry di essere lui stesso l'Uomo Ragno, poiché questi pensa che Spider-Man abbia ucciso suo padre Norman, che segretamente vestiva i panni del malvagio Goblin.

Al loro primo incontro, Peter e il dottor Octavius vanno subito molto d'accordo, e più cose il ragazzo viene a sapere dello scienziato, più ne resta positivamente impressionato. Peter accetta volentieri l'invito di Octavius a partecipare all'imminente dimostrazione dell'ultima creazione del dottore, una nuova e rivoluzionaria fonte di energia finanziata dalla OsCorp. Mentre sta andando a teatro per veder recitare Mary Jane nel suo nuovo spettacolo, Peter vede un rapinatore in fuga dalla polizia, e sa di dover intervenire come Spider-Man e rinunciare allo spettacolo. Quando Mary Jane vede il posto vuoto dove Peter doveva sedere, ne rimane profondamente delusa.

Peter e Harry sono entrambi presenti alla dimostrazione di Octavius. Per maneggiare con sicurezza la sua nuova fonte di energia, il dottore utilizza quattro "braccia" metalliche che ricordano quelle di un octopus, ossia una piovra. Ma durante la dimostrazione qualcosa va storto; Peter si allontana, si cambia e ricompare nei panni di Spider-Man per intervenire, ma viene incolpato del disastro, che causa a Harry una grave perdita finanziaria e a Octavius una lesione cerebrale e la fusione dei quattro tentacoli alla propria spina dorsale.

In ospedale, la squadra medica vuole separare Octavius dalle braccia artificiali… che però sembrano avere una propria volontà e fanno fuggire "Doc Ock" prima di essere separate dal corpo dello scienziato. All'inizio, Otto è sconvolto da ciò che gli è successo, ma presto viene influenzato dalla volontà dei tentacoli e si convince che il suo progetto non era destinato a un esito catastrofico, e che a rovinare tutto è stato Spider-Man. Octopus è determinato a ricreare il progetto su scala ancora maggiore, ma per farlo ha bisogno di finanziamenti…

Mentre Peter e zia May sono in banca, avviene una rapina. Per sventare il crimine, Peter indossa il costume da Spider-Man e scopre, con enorme stupore, che il rapinatore è Doc Ock. I due combattono, ma alla fine Ock riesce a fuggire. Per ordine del suo capo J. Jonah Jameson, che ritiene l'Uomo Ragno e Doc Ock complici e colpevoli del furto in banca, Peter partecipa a un evento di gala al Planetarium, dove verrà premiato il figlio di Jameson, John, accompagnato da Mary Jane. La ragazza è ancora arrabbiata con Peter per non averlo visto al suo spettacolo - oltre a essere agitata per quel che le sta succedendo - e ha deciso quindi di tagliarlo fuori dalla sua vita. Nel frattempo, anche Peter decide di cambiare atteggiamento e di provare a fare ciò che vuole, invece di ciò che deve. Si comporta proprio come vorrebbe Mary Jane, la quale nota subito il cambiamento e ne è contenta, anche se non si sente ancora pronta ad aprirsi di nuovo con lui.

Un giorno zia May e il nipote visitano la tomba di Ben, l'uomo che ha insegnato a Peter il significato di responsabilità. Il ragazzo rivela alla zia la verità su alcuni eventi del passato, sconvolgendola con notizie di cui lei non era a conoscenza.

Doc Ock si presenta improvvisamente da Harry, il quale ha bevuto molto ed è ossessionato dal desiderio di vendicarsi di Spider-Man, a suo vedere colpevole non solo della morte del padre, ma anche dei propri problemi finanziari. Ock pretende di avere nuovi materiali per la realizzazione del suo progetto: Harry gli dice che glieli fornirà in cambio di Spider-Man, che può essere rintracciato attraverso Peter Parker, e al quale non deve però essere fatto del male.

Senza avere il tempo di indossare il costume da Spider-Man, Peter si precipita in un edificio in fiamme per salvare un bambino, ma non riesce a salvare la vita anche ad altre persone intrappolate all'interno. È distrutto dai sensi di colpa, ma zia May, che è riuscita a superare il suo momento di disperazione, gli offre dei buoni consigli che lo aiutano a recuperare in parte la determinazione e la fiducia in se stesso.

Mary Jane vuole sapere se Peter la ama ancora, ma lui, credendo di non poter riuscire ad adempiere alle sue responsabilità e, contemporaneamente, ad avere una relazione, preferisce mentirle dicendole di non amarla. Mary Jane gli chiede di baciarla per dimostrare che sta dicendo la verità, ma prima che le loro labbra riescano a toccarsi, Doc Ock usa i suoi potenti arti artificiali per lanciare un'auto nel locale dove si trovano i due ragazzi. Octopus pretende che Peter gli porti Spider-Man, altrimenti ucciderà Mary Jane, e prima che l'eroe possa fermarlo afferra la ragazza e fugge.

Mentre Doc Ock sta per mettere a punto la sua pericolosa fonte di energia, che se attivata distruggerà quasi sicuramente mezza città, Spider-Man si prepara ad affrontare il suo formidabile nemico. Qualsiasi cosa stia per accadere, niente sarà più come prima!

Estratto da SPIDER-MAN 2: LA RIVISTA UFFICIALE (Marvel Miniserie 56)






Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com