Home

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Capitolo 9

Capitolo 10

Capitolo 11

Capitolo 12

Capitolo 13

Capitolo 14

Capitolo 15

Capitolo 16

Capitolo 17

Capitolo 18



STORIA E GLORIA DELLO STUPEFACENTE UOMO RAGNO
OVVERO LE INVEROSIMILI PERIPEZIE DI UN ARRAMPICAMURI DI QUARTIERE
Di Giuseppe Guidi
CAPITOLO QUARTO: GLI ANNI DI PIOMBO

IL VIETNAM E I PROBLEMI SOCIALI

Verso la fine degli anni '60, gli autori di Spidey, ispirati dalle crescenti tensioni sociali in atto nel paese, cominciano a inserire nelle loro storie richiami sempre più frequenti alle problematiche giovanili del tempo, quali l'inquinamento, la rivolta studentesca, la droga, la questione razziale e la guerra del Vietnam.
Quest'ultima viene vissuta attraverso l'esperienza di Flash Thompson il quale, richiamato agli obblighi di leva, comincia a darsi arie di eroe di guerra e a tornare lo spaccone di un tempo. Ma le drammatiche esperienze vissute come militare nell'inferno del sud-est asiatico cambiano l'allegro sbruffone, segnato ora nell'animo dagli orrori di cui è stato testimone e dall'amore per Sha Shan, una bella vietnamita che lo ha curato dalle ferite riportate in combattimento. Proprio Sha Shan sarà al centro di una sequenza di drammatici avvenimenti che sfocerà nell'unione tra i due innamorati.
La questione razziale viene dibattuta nella saga della tavoletta egiziana. La storia, costituita da nove capitoli, si incentra su un'antica tavoletta d'argilla che reca il segreto dell'eterna giovinezza. L'inestimabile reliquia è oggetto delle brame di grossi calibri criminali quali Kingpin e Silvermane. Questo procura all'Uomo Ragno una sarabanda di guai con villain di ogni tipo, tra cui Shocker, Marko e Lizard.
Parallelamente alla vicenda crescono le inquietudini degli studenti universitari, stanchi di subire decisioni ingiuste senza essere interpellati, e la sfiducia dei neri verso il proprio futuro. Sfiducia che riaffiora prepotente nella parabola di Prowler, un ragazzo di colore che si dà al crimine in mancanza di un'alternativa valida nella sua vita.
In questo contesto si snoda la vicenda di Randy Robertson, figlio di Joe, simpatizzante dei gruppi nazionalisti neri ed accanito oppositore del sistema. Celebri le sue battaglie per le rivendicazioni studentesche e i diritti dei cittadini, unite al suo impegno contro la droga e l'inquinamento.
In un tale clima di rivendicazioni sociali, si inserisce a pieno titolo la figura di J.Jonah Jameson. A suo favore sono da ascrivere le incessanti battaglie a colpi di penna per i diritti civili, per le minoranze etniche e contro la criminalità organizzata. Dietro la sua facciata di conservatore convinto, si cela in realtà un liberal sui generis, o se vogliamo, un democratico di destra, deciso a battersi per gli ideali rooseveltiani e kennediani che hanno illuminato la politica americana del XX secolo.
Il tema dell'inquinamento fa da cornice a una delle svolte più drammatiche nella vita di Spidey, la morte del capitano Stacy, il padre di Gwen.
Le circostanze della sua morte chiamano in causa il Tessiragnatele che, durante uno scontro con il Dottor Octopus, impedisce al criminale di controllare le sue braccia meccaniche. Il crollo accidentale di un camino travolge Stacy, accorso per salvare un bimbo. Di questa morte, il nostro pur incolpevole eroe si riterrà e sarà ritenuto responsabile, con inevitabili strascichi sulla sua psiche, il suo rapporto con Gwen e l'immagine pubblica dell'Uomo Ragno.
La piaga della droga fa invece la sua comparsa in un trittico di racconti passati alla storia per non aver ottenuto il visto della censura. Qui il ricco rampollo di casa Osborn, Harry, cade vittima dell'LSD. La droga è vista non come un problema esclusivo dei disperati e dei neri, ma come un male sociale, che colpisce indistintamente ricchi e poveri.

LA FINE DELL'INNOCENZA

Dopo la tragica morte del padre, Gwen, distrutta dal dolore, si trasferisce per un breve periodo dagli zii, a Londra. Al suo ritorno, il suo umore si fa sempre più lacrimevole. Peter è preso dai suoi problemi e lei pensa di non essere amata a sufficienza. Intanto Harry, scaricato da Mary Jane, trova conforto nell'LSD. Suo padre, l'industriale Norman Osborn, sconvolto dalle condizioni di salute del figlio e dal dissesto finanziario della sua azienda, incolpa l'Uomo Ragno di tutte le sue disgrazie e decide di ucciderlo. Recatosi nell'appartamento di Peter nei panni di Goblin, trova Gwen e la rapisce. Peter, nella sua identità di Spidey, lo raggiunge in cima al ponte di Brooklyn. Goblin pretende la vita di Peter in cambio di quella della ragazza. Disatteso nella sua richiesta, Osborn getta Gwen dal ponte. Nel disperato tentativo di salvarla, Spidey la afferra al volo con la sua tela, ma il contraccolpo le spezza il collo. Il frutto della vendetta è però a doppio taglio: muore l'amata di Peter ma anche il Folletto Verde, vittima apparente del suo stesso odio. La scomparsa delle due figure cardine dell'universo ragnesco chiude un ciclo e spinge il Tessiragnatele verso nuovi orizzonti.s

4- continua...


Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com