Home

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Capitolo 9

Capitolo 10

Capitolo 11

Capitolo 12

Capitolo 13

Capitolo 14

Capitolo 15

Capitolo 16

Capitolo 17

Capitolo 18



Ritorno al futuro?
Civil War e le sue nefaste conseguenze 2007 e oltre
Di Giuseppe Guidi

Smascherato!

Dal gennaio 2005 Spider-Man entra a far parte dei Nuovi Vendicatori, gli eroi più potenti della Terra, un gruppo a cui aveva sempre sognato di appartenere fin dagli inizi della sua carriera di supereroe. Tra i suoi compagni di avventure figurano la prima Donna Ragno, il mutante Wolverine, l’eroe a pagamento Luke Cage, il potente Sentry e due figure storiche del fumetto americano, Capitan America e Iron Man, alias Tony Stark. Con quest’ultimo Peter Parker intesse un rapporto di grande stima e fiducia che gli procurerà però guai a non finire. Almeno inizialmente, Spidey trae beneficio dalla situazione, trasferendosi con moglie e zia nella Torre dei Vendicatori e mettendo da parte i suoi problemi personali. In effetti la sua situazione non è delle più rosee: dopo aver perduto il suo appartamento, incenerito da un ex compagno di scuola, Peter perde il lavoro da insegnante alla Midtown High School e comincia a soffrire di svenimenti. Nel frattempo rimedia un incarico stagionale presso il Daily Bugle, mentre sua zia May flirta con il maggiordomo dei Vendicatori, l’immarcescibile Jarvis, e la moglie Mary Jane si gode il suo successo di attrice teatrale. Di lì a poco l’Uomo Ragno e tutti gli altri eroi Marvel salvano il mondo dalla spaventoso avvento di House of M, la Casata di M, una realtà dominata dai mutanti in cui gli homo sapiens sono una minoranza. Un’aberrazione del mondo concepita e creata dalla mutante Wanda Maximoff, alias Scarlet, mal consigliata per l’occasione dal fratello Pietro, noto come Quicksilver. Nemmeno il tempo di rifiatare, che Peter deve incassare un colpo letale. Gli svenimenti celavano una terribile verità: il suo organismo è devastato da un cancro. L’Arrampicamuri viene perfino accecato e ucciso dal vampiro millenario Morlun, deciso a cibarsi della sua energia vitale. Ma l’essenza ragnesca che anima il Tessiragnatele si rifiuta di morire e spinge Peter ad abbracciare la sua natura bestiale per risorgere in un nuovo corpo, privo degli acciacchi di un tempo, ma con l’anima e i ricordi del precedente. Per festeggiare la sua resurrezione, Tony Stark gli confeziona un nuovo costume, una Ragno-armatura high-tech, multifunzionale e perfino in grado di volare. Intanto a Stamford, Connecticut, un gruppo di giovani supereroi, i New Warriors, si rende colpevole di una strage. Per alzare gli incidi d’ascolto del reality show di cui sono protagonisti, i ragazzi attaccano sventatamente un manipolo di supercriminali latitanti, tra cui Nitro, l’uomo esplosivo, che si lascia detonare provocando la morte di oltre seicento persone, tra cui moltissimi bambini. L’opinione pubblica si infiamma e spinge il Congresso a emanare l’Atto di registrazione dei superumani, una legge che impone a tutte le persone dotate di superpoteri di registrarsi presso il governo e a dipendere da direttamente da esso, pena l’incriminazione (una scelta, quella degli autori Marvel, legata al dibattito statunitense sul conflitto fra tutela delle libertà civili e salvaguardia della sicurezza nazionale). All’interno della comunità degli eroi si creano due fazioni, quella filogovernativa, guidata da Iron Man, e quella di coloro che si dichiarano contrari all’Atto, capeggiata da Capitan America. Spider-Man, fedele a Tony Stark, seppur combattuto, decide di smascherarsi pubblicamente mandando un forte messaggio ai colleghi eroi. Le divisioni e le tensioni sfociano ben presto in una sanguinosa Guerra Civile (Civil War) tra superumani che miete vittime e lacera gli animi. Reed Richards, Hank Pym e Tony Stark, tre delle menti più brillanti del pianeta, costruiscono perfino un supercarcere per la detenzione dei ribelli nella Zona Negativa, un luogo agghiacciante da cui è impossibile fuggire. Con l’evolversi del conflitto, Peter si convince di aver fatto la scelta sbagliata. Si scontra quindi con Tony e fugge nottetempo dalla Stark Tower con moglie e zia, dandosi alla macchia. Infine cambia schieramento, alleandosi con Capitan America e il suo gruppo di resistenza. Sul fronte editoriale, debutta la nuova testata Friendly Neighborhood Spider-Man, affidata a Peter David & Mike Wieringo. Ma il domani avrà solo e unicamente un nome: The Amazing Spider-Man.

Visioni future

Al termine di Civil War, un evento terribile anche sul piano personale per Peter, l’Uomo Ragno tornerà a indossare il costume nero. Ciò rifletterà il suo stato mentale e la sua voglia di uscire dai confini della legalità. D’altronde, Spidey aveva dato un grande contributo alla causa governativa, mentre ora viene etichettato come fuorilegge. “Mi trattate come un criminale? Allora farò il criminale!” Questa la sua risposta. Ma il motivo del nero potrebbe anche evocare un lutto. Una tra Mary Jane e zia May morirà? O sarà un eroe amico a perdere la vita? Basterà leggere le avventure di Spider-Man per saperlo. Per ora una cosa è certa: Joe Michael Straczynski, lo scrittore di Amazing, lascerà il personaggio a fine 2007 con una storia epocale dal titolo One More Day e disegnata da Joe Quesada, il boss Marvel in persona. Ciò spianerà la strada a una formula editoriale rivoluzionaria: Amazing sarà l’unica testata ragnesca a restare sul mercato: conterà tre uscite mensili e ben quattro team creativi, che si alterneranno e collaboreranno alla realizzazione delle storie, incentrate prevalentemente sull’uomo Peter Parker e sul suo formidabile cast di comprimari. Un ritorno quindi allo spirito originario del personaggio, al feeling dei mitici albi di Stan Lee, Steve Ditko e Johnny Romita.

I nuovi record di Spider-Man 3

Il nuovo blockbuster movie di Spider-Man firmato Sam Raimi, oltre a riconfermare i protagonisti dei primi due episodi (Tobey Maguire/Uomo Ragno, Kirsten Dunst/Mary Jane, Rosemary Harris/zia May), lancia altri tre personaggi: l’Uomo Sabbia (Thomas Haden Church), Venom (Topher Grace) e il secondo Goblin, alias Harry Osborn (James Franco). Il film, preceduto da un battage pubblicitario senza precedenti, segna un nuovo record ancor prima della sua uscita. Con oltre 300 milioni di dollari, presenta il budget più alto della storia del cinema. La pellicola esce negli USA il 4 maggio 2007 ed è preceduta da una settimana di celebrazioni in onore dell’Uomo Ragno in tutta New York. Per l’occasione i cinque distretti della Grande Mela (Bronx, Queens, Brooklyn, Manhattan e Staten Island) organizzano una serie di festeggiamenti nelle più famose location della città. Il momento culmine è rappresentato dalla prima mondiale di Spider-Man 3 nell’ambito del Tribeca Film Festival, la cui proiezione si tiene prima nel Queens, il quartiere di Peter Parker, e successivamente negli altri distretti. In chiusura, uno sguardo agli impressionanti numeri del botteghino: Spider-Man 3 ha incassato circa 900 milioni di dollari nel mondo (151 milioni solo nel suo primo weekend negli States), è attualmente al primo posto nelle classifiche USA 2007 e al decimo posto in quella mondiale di tutti i tempi. In Italia il film è uscito il primo maggio, incassando oltre 18 milioni di euro.

18- continua...



Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com