Home

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Capitolo 9

Capitolo 10

Capitolo 11

Capitolo 12

Capitolo 13

Capitolo 14

Capitolo 15

Capitolo 16

Capitolo 17

Capitolo 18



Peter Parker goes to Hollywood
Esce il primo film di Raimi: Spider-Man divo di Hollywood 2002
Di Giuseppe Guidi

Spider-Man: The Movie, un successo annunciato

L’anno 2002 sarà ricordato nella storia del cinema hollywoodiano per il sospirato lancio di Spider-Man, pellicola ad alto budget della Sony/Columbia che sancirà la definitiva affermazione della figura del supereroe sul grande schermo. Nel 1999, dopo un’estenuante contesa legale sui diritti di sfruttamento del personaggio e dopo un tentativo fallito del regista James Cameron di realizzare un film sull’Arrampicamuri per la Carolco, il gruppo Sony/Marvel Entertainment si mette alla ricerca di un cast all’altezza dei dollari investiti. Il primo a essere ingaggiato è il regista Sam Raimi, (La casa, Darkman, Pronti a morire) all’inizio del 2000. A dargli man forte, lo sceneggiatore David Koepp (Jurassic Park, Carlito’s Way, Mission Impossible), che propone subito una trama. Lo script di Koepp ricalca fedelmente la vecchia sceneggiatura di Cameron. Dell’opera del regista di Terminator e Titanic rimangono le scelte fondamentali sulla caratterizzazione dei personaggi e sull’uso delle ragnatele organiche. Raimi conferma la scelta di Cameron, sostenendola con l’innegabile affermazione che mai e poi mai un ragazzo di diciassette anni, sia pur geniale, avrebbe potuto inventare e costruire da solo l’attrezzatura che serve per produrre e sfruttare un fluido di ragnatela artificiale. Al posto di Electro e l’Uomo Sabbia, presenti nella storia di Cameron, troviamo Goblin e, ovviamente, Norman Osborn (identità segreta del pericoloso criminale) e il figlio Harry, molto diverso dal personaggio timido e introverso della serie a fumetti classica, ma molto vicino a quello descritto in Ultimate Spider-Man. Mary Jane è un misto tra la ragazza che conosciamo e la compianta Gwen Stacy, primo grande amore di Peter. All’attore Tobey Maguire spetta l’onore di vestire i panni del Tessiragnatele, James Franco interpreta Harry, mentre Willem Dafoe dà vita a Goblin. Il film debutta il 3 maggio 2002 negli USA (il 7 giugno in Italia) e il successo è a dir poco stupefacente. Solo negli States il film incassa 403 milioni di dollari, piazzandosi al quinto posto nella classifica nazionale di tutti i tempi e al primo posto tra le pellicole del 2002. Nel resto del mondo, Spider-Man raccoglie altri 418 milioni di dollari, per un totale di 821 milioni, cifra che lo colloca al sesto posto nel box office mondiale di sempre. In Italia il film introita 20 milioni di euro, piazzandosi anche da noi al primo posto tra i film più visti dell’anno.

I segreti di Zia May

Confortati dalle ottime prestazioni del personaggio al botteghino cinematografico, Joe Michael Straczynski e Paul Jenkins continuano la loro parabola narrativa su The Amazing Spider-Man e Spider-Man. Per un caso fortuito, zia May scopre che Peter è l’Uomo Ragno. Dopo uno sbandamento iniziale, la donna accetta l’identità segreta del nipote e diventa la sua prima sostenitrice, sempre pronta a rincuorarlo, seppur attanagliata da angosce e timori per la sua sorte. Il dialogo tra i due è ora sincero e immediato e May trova il coraggio di confidare a Peter che la sera in cui il marito venne ucciso, la coppia aveva litigato e Ben era uscito per calmarsi un po’; se non l’avesse fatto, probabilmente sarebbe ancora vivo. Intanto Goblin torna sulla scena: vuole che Peter acconsenta a diventare suo erede per un fine che scuoterà il mondo dell’Uomo Ragno. Chiaramente Peter rifiuta, innescando un piano mortale di Osborn che sfocia in due mosse eclatanti: la prima vedrà Flash Thompson coinvolto in un gravissimo incidente stradale che lo farà piombare in uno stato vegetativo; la seconda porterà il Folletto Verde ad accusare pubblicamente Spidey della morte di Gwen Stacy. La sfida tra i due si risolve in uno standby che fungerà da preludio a fatti sconvolgenti.

17- continua...



Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com