Home

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Capitolo 9

Capitolo 10

Capitolo 11

Capitolo 12

Capitolo 13

Capitolo 14

Capitolo 15

Capitolo 16

Capitolo 17

Capitolo 18



Un Ragno in coppia
La Gatta e l’avvento di Hobgoblin 1982-1984
Di Giuseppe Guidi

La Gatta sul tetto che scotta

La prima metà degli anni Ottanta per l’Uomo Ragno è caratterizzata dal ciclo di Roger Stern su The Amazing Spider-Man. Stern ha il merito di innescare la lunga saga di Hobgoblin, nuovo folletto maligno creato per rinvigorire un parco criminali da tempo privo di figure carismatiche. A supportare i testi di Stern c’è un giovane e promettente disegnatore che contribuirà a rievocare gli anni d’oro di Spidey, John Romita Jr., figlio d’arte e inizialmente fedele all’inconfondibile tratto paterno. Intanto su The Spectacular Spider-Man lo scrittore Bill Manto cede il passo ad Al Milgrom, artefice di una lunga storyline con protagonista Kingpin, il re del crimine. L'arrivo della Gatta Nera nell’universo ragnesco determina un brusco cambio di tendenza delle storie. Da avventure inserite in un ambito universitario, si passa a trame crepuscolari e ad ambientazioni notturne in cui il crimine organizzato e la delinquenza di strada la fanno da padrone. In questo contesto brilla una coppia di giovani mutanti, Cloak & Dagger, dai poteri straordinari e opposti (luce e oscurità). Quanto a Peter, si innamora perdutamente della Gatta. I due fanno coppia anche contro i loro nemici, svolazzando sui tetti di Manhattan. Per la prima volta nella sua vita, l’Uomo Ragno si ritrova ad avere un alleato fisso negli scontri con i suoi avversari, ma l’affiatamento con la partner è penoso e i due vanno incontro a varie figuracce. Spesso Spidey si preoccupa dell'incolumità della compagna a scapito del proprio rendimento in battaglia. Alla fine gli eventi negativi e le continue incomprensioni logorano il rapporto. Sul fronte lavorativo, Peter lascia il dottorato di ricerca, dando un grosso dispiacere a zia May, ed entra in un periodo assai nero della sua vita.

La saga di Hobgoblin

La scoperta occasionale di uno dei vecchi nascondigli del primo Goblin (Norman Osborn) dà vita al famigerato Hobgoblin, altro folletto maligno. Tocca ora a Roderick Kingsley, stilista e uomo d'affari, far proprio il sapere del primo folletto e appropriarsi di tutto il suo armamentario, che verrà sviluppato e perfezionato. Protagonista di una lunga e avvincente saga, Hobgoblin diventa in breve tempo un temuto criminale professionista al servizio di potenti boss della malavita. Tuttavia il suo genio e il suo spessore risultano assai inferiori a quelli del Goblin originario, al cui confronto Kingsley appare un pallido surrogato. Per orchestrare al meglio le proprie macchinazioni, quest’ultimo si serve a più riprese di pedine, accuratamente drogate e suggestionate, in grado di sostituirlo nei panni del folletto e sulle quali scaricare le colpe: da ricordare Lefty Donovan, Flash Thompson e, soprattutto, Ned Leeds, a cui spetterà il ruolo di vittima sacrificale quando Kingsley deciderà di uscire dall'ambiente criminale. A scagionare Ned dall’accusa infamante sarà Betty Brant, promossa da segretaria a reporter nell'organico del quotidiano Daily Bugle. Kingsley sarà rimpiazzato nei panni di Hobgoblin da Jason Macendale, ex soldato mercenario e terrorista che in precedenza aveva assunto l'identità di Jack Lanterna, killer pasticcione in cerca di gloria e di denaro con una grossa zucca a copertura della testa. La sua lunga sequela di malefatte verrà bruscamente interrotta dallo stesso Kingsley, che deciderà di eliminarlo. Nel frattempo Spidey cambia look indossando un costume nero, retaggio delle Guerre Segrete (scontro tra supereroi e supercriminali avvenuto su un mondo alieno), che gli procurerà tanti guai.

La Donna Ragno

Tra i personaggi legati a Spider-Man brilla la sua “versione al femminile”. L’esordio nei comics della Donna Ragno data 1977 (sulla testata antologica Marvel Spotlight), benché l’idea di introdurre un character simile venne addirittura a Lee & Ditko, i creatori di Spidey, nel 1963. Jessica Drew – questo il nome di Spider-Woman – acquisisce i poteri grazie a un siero iniettatole dal padre, determinato a salvarla da un avvelenamento radioattivo. Il siero, composto da particelle estratte da ragni, le dona la capacità di aderire alle pareti, di generare energia bioelettrica e di volare. Nell’aprile 1978 la Marvel le dedica una testata per lanciare al meglio la serie animata della Donna Ragno, prodotta dalla DePatie-Freleng Enterprises e trasmessa dalla rete nazionale ABC. Sedici episodi in tutto, dal settembre 1979 al gennaio 1980, nei quali la nostra eroina è l’intraprendente redattrice di una rivista di cronaca. Attualmente Jessica è un membro di punta dei Nuovi Vendicatori, gruppo di supereroi in cui milita anche l’Uomo Ragno. Negli anni altre figure femminili hanno assunto l’identità di Spider-Woman: Julia Carpenter (Donna Ragno II, 1984, ora nota come Arachne), Martha “Mattie” Franklin (Donna Ragno III, 1998, nipote di J. Jonah Jameson) e Charlotte Witter (Donna Ragno IV, 1999, la Spider-Woman malvagia).

9- continua...



Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com