Home

Spider-man The Movie

Spider-man 2 -IL FENOMENO "SPIDER-MAN"

Spider-man 2 - la storia

Un ragno da Oscar

Spider-man 3



SPIDER-MAN 3

IL FILM

Il tema del doppio malvagio ricorre spesso nelle storie di supereroi. Il terzo film che il cineasta americano Sam Raimi (La Casa, la Casa 2, L’Armata delle Tenebre, Darkman, Spider-Man, Spider-Man 2) ha dedicato all’Uomo Ragno è incentrato su questo tema e fra i nemici del nostro eroe il doppio malvagio più spettacolare è senza dubbio Venom. La storia di Venom descritta nel film non si discosta di molto da quella raccontata nei fumetti. Più che le esigue differenze fra le due versioni, vale la pena sottolineare la riflessione che sta alla base dell’opera. Nel film la dicotomia fra l’Uomo Ragno e Venom simboleggia l’idea della lotta del bene contro il male, che è prima di tutto un conflitto interiore. Un conflitto che non a caso è presente in tutti i personaggi coinvolti nella trama. In Harry Osborn, che deve decidere se ereditare il desiderio di odio e vendetta del padre e diventare il Secondo Goblin o se correre in aiuto dell’amico Peter. Nell’Uomo Sabbia (nel film chiamato Sandman), spinto al crimine dalla disperazione per il male di cui soffre la figlia. In Eddie Brock e nello stesso Peter Parker, diviso fra la personalità aggressiva e spavalda che il costume alieno gli fornisce e l’essere “il solito perdente”.

      

VENOM: SOTTO IL VESTITO, UN UOMO. ANZI, DUE

Venom è il nome che è stato dato alla simbiosi fra un costume alieno e un tale Eddie Brock. Venom è quindi un essere ibrido, metà alieno e metà umano. Il costume alieno (detto anche simbionte) comparve per la prima volta nella saga Guerre Segrete (Secret Wars, 1984-1985), pubblicata in Italia nel 1990. Nel corso di questa grande avventura l’Uomo Ragno abbandonò il suo classico costume e ne adottò uno nuovo, un’elegantissima tuta nera con un grande ragno bianco stilizzato sul petto. Il costume nero era in realtà un organismo extraterrestre membro di una razza di crudeli parassiti spaziali il cui obiettivo biologico era sottomettere altre specie prosciugandole dell’energia vitale. Quel particolare costume era però diverso, intendeva giungere a un compromesso con l’ospite prescelto, uno scambio alla pari, quella che si dice  una “simbiosi” – nella quale gli organismi che partecipano all’unione traggono un mutuo giovamento dalla stessa –, e per questo era stato esiliato. Per un certo periodo la simbiosi con l’Uomo Ragno funzionò, anche perché Peter non immaginava che il costume fosse vivo. Ma poi l’alieno cominciò a influenzare la mente di Peter, modificandone l’emotività. Spider-Man diventò sempre più violento e aggressivo. Con l’aiuto di Mister Fantastic (lo scienziato leader dei Fantastici Quattro) Peter alla fine si liberò dell’alieno, tornando al costume classico, ma il simbionte non fu affatto contento dell’abbandono e sviluppò un odio vendicativo nei confronti di Peter.





Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com