Home

Gallery di autori

THE BENDIS INTERVIEW

JOHN BUSCEMA

JOHN BYRNE

CHRIS CLAREMONT

ROGER CRUZ

ERIK LARSEN

STAN LEE

JOHN ROMITA: nato sotto il segno del ragno

JOHN ROMITA JR.

JOE QUESADA

LEE WEEKS

MIKE WIERINGO

TOCCHI D'AUTORE




I Grandi Ragno-autori

THE BENDIS INTERVIEW.

Il momento: durante Mantova Comics!
Il posto: dietro le quinte dello stand Panini!
Le persone: il nostro inviato crisgras e Brian M. Bendis!
Le domande: tutte che finivano con un punto interrogativo!

John Buscemacg: Immagino che avrai già consegnato le tue prime sceneggiature al nuovo artista della serie, Stuart Immonen. Puoi già dirci quali differenze ci sono tra il lavorare con lui e Mark Bagley, con cui hai passato ben 110 episodi insieme?
BMB: In effetti Immonen è già al lavoro sulla prima saga in cui collaboriamo [Morte di un Goblin – cg] ma è ancora presto per poter rispondere esaustivamente alla tua domanda. In linea di massima, scrivo sempre pensando alle caratteristiche del disegnatore che darà vita alle mie sceneggiature. Penso a cosa vorrei vederli disegnare, ai loro punti di forza, ma anche a ciò che loro stessi vorrebbero disegnare. Di certo posso dirti che Stuart cambierà il suo stile a seconda dell’argomento della saga che sta disegnando. È un grandissimo artista e negli ultimi anni l’abbiamo visto passare da uno stile “realista” su Superman: Secret Identity a uno molto stilizzato come su NEXTWAVE, dunque è in grado di fare qualsiasi cosa e io ne approfitterò senz’altro.

cg: Ne ho parlato varie volte nelle “note” dell’albo italiano di USM: le morti che hanno costellato la serie. Dallo zio Ben al capitano Stacy, da Gwen fino a Jeanne DeWolfe. Non credi che avresti potuto aspettare un po’ più di tempo prima di farli fuori? Voglio dire, soprattutto Gwen e Jeanne erano due gran bei personaggi e potevi ancora utilizzarli in tanti modi diversi nelle tue trame. Stacy sembrava stesse diventando un potenziale nuovo amore per zia May… Invece, ora sono tutti morti. Te ne sei pentito?
BMB: Assolutamente no. Vedi, il protagonista della serie è Peter Parker, è Spider-Man, non sono i personaggi di supporto. È Peter che deve crescere, soprattutto mentalmente, emozionalmente, e per questo c’è bisogno che attraversi momenti difficili, che affronti la morte e le sue conseguenze. Capisco cosa dici, ma se sono shock, se ti sembrano morti premature, allora significa che l’ho fatto nel momento giusto, perché la vita è così.

Bendiscg: Sembra proprio che tu voglia ripercorre le orme del tuo amato Stan Lee, seguendo la traccia delle sue storie mitiche. Non pare anche a te?
BMB: In un certo senso è così. Quello che tutti non hanno capito dell’Universo Ultimate è che non nasce per fare l’opposto del suo precursore. Nasce per migliorare quelle storie che, a nostro parere, avevano potenziale, ma che non sono riuscite bene.

cg: Ed ecco perché hai introdotto Venom, Carnage e la Saga del clone, tutti elementi da te non molto graditi. Non è vero?
Esattamente [ride]! Vedi, quando mi proposero di introdurre quei personaggi nell’UU, risposi immediatamente di no, perché non li sopportavo. Riflettendoci su, ho capito che non è che non sopportassi loro, ma il modo in cui erano stati usati. Io li avrei potuti realizzare decisamente meglio [ride]! Invece, nel caso di Gwen o del capitano Stacy, non c’era nulla da cambiare, quelle morti erano perfette in origine e non potevamo che riprodurle a modo nostro in USM. Lo stesso vale per la morte dello zio Ben. Fosse morta May, non sarebbe stato lo stesso Spider-Man, e noi non volevamo questo. Pensa che, andando a curiosare nei vari forum statunitensi, mi sono reso conto che parecchi lettori non hanno gradito molto il cambiamento che ho apportato a Deadpool. In originale è un killer, ma è simpatico, racconta barzellette demenziali e così via. Il Deadpool dell’UU è invece un serio e spietato omicida, e questo ha fatto arrabbiare in molti. Invece, nessuna protesta per la mia versione di Venom, che è così diversa da quella originale!

Bendiscg: Se Joe Quesada ti dicesse: “Brian, chiudiamo l’Universo Ultimate”, tu che faresti?
BMB: Grazie a Dio tutto questo non succederà, altrimenti mi sentirebbe protestare e frignare come un bambino!

cg: Ti vedi ancora a scrivere USM fino al numero 200?
BMB: Ah, sicuramente! Al momento, ho già scritto le trame fino al n. 160 e ho già una mezza idea su come proseguire. Direi che possono togliermi USM solo con la violenza!

cg: Rivela qualche cosa sulle trame future ai lettori italiani…
BMB: Okay, ma certe cose non le puoi dire, mi raccomando. Dopo la Saga del Clone, ci sarà questa saga in cui appariranno tutti i Goblin apparsi finora [non crediate di averli ancora visti tutti… – cg], a cui farà seguito una storia incentrata su Cloak & Dagger. Poi arriverà un nuovo personaggio nel supporting cast [di cui sto censurando il nome e altre cosette, scusatemi… – cg] e ne succederanno davvero di tutti i colori. Poi scriverò tutti gli Annual dell’anno, ma tu non riportarlo, che è ancora una news riservata [ora non lo è più, dato che hanno già annunciato che gli Annual previsti non si faranno per lasciare spazio a un evento incredibile per tutto l’Universo Ultimate, sempre scritto da Bendis – cg].

Bendiscg: Ai lettori italiani ho chiesto di scrivermi elencando le loro tre saghe preferite. Vuoi dirmi le tue?
BMB: È difficile. Diciamo che l’episodio 13, quello in cui Peter svela la sua identità segreta a MJ, è stato il più soddisfacente da parecchi punti di vista. Non tutti credevano fosse una mossa giusta, lo sai? Mi è piaciuto molto anche l’Annual con Kitty e infine direi anche tutta la serie di ULTIMATE MARVEL TEAM-UP. Ti dirò, sono molto pentito di averne chiesto la chiusura perché ero troppo indaffarato. In effetti, l’ho chiesto perché così avrei potuto lavorare a un TV show di Spider-Man, poi conclusosi con un nulla di fatto. Col tempo, ho scritto le storie che avevo ancora in mente per UMTU su USM, ma mi sono davvero pentito di aver fatto quella scelta.

Così si è chiusa l’intervista a un Bendis davvero disponibile, simpatico e professionista. Abbiamo poi parlato anche di Devil, Alias e altre cose insieme a Matteo Losso, superlativo coordinatore di Marvel France, ma questa, come direbbe Tex Willer, è tutta un’altra storia…

Da ULTIMATE SPIDER-MAN #53



Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com