Home

Gallery di autori

THE BENDIS INTERVIEW

JOHN BUSCEMA

JOHN BYRNE

CHRIS CLAREMONT

ROGER CRUZ

ERIK LARSEN

STAN LEE

JOHN ROMITA: nato sotto il segno del ragno

JOHN ROMITA JR.

JOE QUESADA

LEE WEEKS

MIKE WIERINGO

TOCCHI D'AUTORE





JOHN ROMITA: NATO SOTTO IL SEGNO DEL RAGNO
di Giuseppe Guidi

1. IL RAGAZZO DI BROOKLYN
2. STAN LEE – PRIMO CONTATTO
3. DC – IL PERIODO ROMANCE
4. RITORNO ALL’OVILE
5. UN RAGNO PER AMICO
6. IL METODO MARVEL
7. NUOVI PERSONAGGI
8. LA MORTE DI GWEN
9. LE RAGNO STRIPS
10. ART DIRECTOR
11. BIBLIOGRAFIA

LA MORTE DI GWEN

Tra le storie più celebrate nella storia del fumetto mondiale trova sicuramente spazio la morte di Gwen Stacy. Il suo volo dal ponte di Brooklyn è entrato nell'immaginario collettivo e ha scosso profondamente parecchie generazioni di lettori, segnando un'epoca.
Ma chi ha deciso la sua esecuzione e perché? E chi ha aggiunto quello "SNAP" a indicare la rottura del collo della ragazza nel momento in cui viene afferrata dalla tela di Spidey? Ricordiamo che nel fumetto la morte venne attribuita allo shock della caduta, sebbene lo "snap" stia chiaramente a indicare uno scenario più crudo e raccapricciante.
Ebbene, è proprio Romita a suggerire la morte di Gwen, respingendo l'idea iniziale di eliminare zia May. "La testata viveva un momento di ristagno e Stan ci chiese un colpo di scena. Lui voleva eliminare zia May fin dai tempi di Ditko, ma se l'avesse fatto avrebbe reso Peter Parker molto simile a Clark Kent. Io lancia l'idea di uccidere una delle due ragazze, Gwen o Mary Jane. Optai per Gwen, la fidanzata di Peter, perché avrebbe scioccato maggiormente i lettori. L'idea mi venne in mente ripensando alla morte di uno dei comprimari della strip Terry and the Pirates di Milton Caniff: Raven Sherman, la ragazza di Pat Ryan. Ricordo che la gente ne parlava per le strade. Ancora oggi, se rileggo quella storia, resto sconcertato. È ridicolo. So che è un pezzo di carta. So che nessuno è morto, ma ancora mi sconvolge. Comunque il fatto che il personaggio sia tuttora ricordato dopo tutti questi anni è una cosa meravigliosa".
Il famigerato "snap" viene aggiunto, a disegni completati, da Gerry Conway, lo scrittore di AMAZING dell'epoca. Conway, suo malgrado, viene subito identificato come l'unico capro espiatorio e subisce la violenta reazione dei fans, addolorati dal tragico e inaspettato lutto. Tra le migliaia di lettere infuocate che arrivano un redazione una apre con "Cari bastardi…", un'altra accusa tutti di omicidio di primo grado, mentre un'altra ancora suggerisce di gettare Gerry Conway dal ponte di Brooklyn per vedere se sarebbe morto per lo shock della caduta.
Secondo Conway, lo "snap" sottolinea le responsabilità dell'eroe, un'arma a doppio taglio. Un eroe non può salvare tutti e se tenta di farlo potrebbe provocare il disastro che sta cercando di evitare. Una visione esistenziale dell'assunto ragnesco "da un grande potere derivano grandi responsabilità".



Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com