Home

Gallery di autori

THE BENDIS INTERVIEW

JOHN BUSCEMA

JOHN BYRNE

CHRIS CLAREMONT

ROGER CRUZ

ERIK LARSEN

STAN LEE

JOHN ROMITA: nato sotto il segno del ragno

JOHN ROMITA JR.

JOE QUESADA

LEE WEEKS

MIKE WIERINGO

TOCCHI D'AUTORE





JOHN ROMITA: NATO SOTTO IL SEGNO DEL RAGNO
di Giuseppe Guidi

1. IL RAGAZZO DI BROOKLYN
2. STAN LEE – PRIMO CONTATTO
3. DC – IL PERIODO ROMANCE
4. RITORNO ALL’OVILE
5. UN RAGNO PER AMICO
6. IL METODO MARVEL
7. NUOVI PERSONAGGI
8. LA MORTE DI GWEN
9. LE RAGNO STRIPS
10. ART DIRECTOR
11. BIBLIOGRAFIA

IL RAGAZZO DI BROOKLYN

Esteta, pignolo, perfezionista, eclettico, umile e affidabile. Questi gli aggettivi più adatti per descrivere John Romita Sr., un pezzo di storia del fumetto americano, un disegnatore che con il suo tratto pulito e raffinato ha rappresentato lo stile Marvel per circa un trentennio. Nato a Brooklyn, New York, il 24 gennaio 1930, Romita mostra fin da bambino la propensione per il disegno. Inizia a disegnare all'età di 5 anni e da allora non smette più. Non perde occasione per esibire le sue doti ovunque si trovi, in casa, nelle strade del suo quartiere, a scuola. La sua passione sono i comic books e le strips sindacate: Superman, Batman, CAPITAN AMERICA e, soprattutto, il Daredevil di Charles Biro (supereroe Golden Age dal costume rosso e blu, armato di boomerang e cinta chiodata, fiancheggiato da una banda di ragazzi). Sostiene Romita: "Biro era un genio. Fu un antesignano della filosofia di Stan Lee. I suoi personaggi erano complessi, pieni di difetti e di personalità".
Tra i suoi artisti preferiti spiccano Milton Caniff (su tutti), Noel Sickles, Jack Kirby, George Tuska, Alex Raymond e Hal Foster. Quattordicenne si iscrive alla School of Industrial Art di New York per restarvi 3 anni: il suo sogno è quello di emulare i maestri dell'illustrazione dell'epoca, tra cui Al Parker e Norman Rockwell, che impreziosivano le pagine di magazine di successo quali The Saturday Evening Post e Collier's. Tuttavia, le sue aspirazioni non si realizzano in quanto l'era delle riviste illustrate sta tramontando e a John non resta che ripiegare nel campo del fumetto, in attesa di trovare una sistemazione migliore e di maggior prestigio. Il suo primo lavoro professionistico risale al 1949, quando disegna una storia di 12 pagine per la testata Famous Funnies. L'editor della rivista, Steve Douglas, lo paga 200 dollari per un lavoro che non vedrà mai la luce. "Douglas era un filantropo," ricorda Romita: "comprava storie dai principianti sapendo che non le avrebbe mai pubblicate. Finanziava il nostro apprendistato".



Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com