Home

I Cavalieri che fecero l'impresa

Davide e Golia

Quando il Ragno non c’è

Fumetti per tutti

Ragno Vendicatore

Tutte pazze per spidey

Avversari sinistri

Marvel Horror!

Gatta nera, Ragno bianco

Spider-man and friends

I grandi classici di Spider-Man

Dal Canada con furore

Viaggio nel fantastico

I primi passi

DEDICATO AD ANDREA CORNO (1937-2007)

Il ’68 di Spider-Man

Il ritorno della Donna Ragno

Elegia

L'amichevole Uomo Ragno di quartiere

Spider-Man: Amazing Spider-Man 50

Spider-Man: Ups and Downs

Excelsior!

Spider-Man India!

Spider-Man Collection

400 Ma non li dimostra

The Manhattan Project

Spidey Made In Italy!

LA New York di Peter Parker

The Spectacular Spider-Man

The Amazing Spider-Man

L'arrampica-
muri più venduto del mondo


L'Uomo Ragno in pillole

Di tutto un po'

L'Uomo Ragno su MTV




RAGNO VENDICATORE

di Giuseppe Guidi

I figli di Gwen Stacy e una nuova dimensione 2005-2006

I figli del peccato

Tra il 2003 e il 2006 una girandola di cambiamenti interessa le testate del Tessiragnatele. Spider-Man chiude i battenti con il numero 57 (agosto 2003) e viene subito rimpiazzata da Spectacular Spider-Man (settembre 2003), affidata alla coppia Paul Jenkins e Humberto Ramos. Nel giugno 2004 compare Marvel Knights: Spider-Man, di Mark Millar e Terry Dodson, che dal numero 23 (aprile 2006) sarà ribattezzata Sensational Spider-Man e consegnata al duo Roberto Aguirre-Sacasa/Angel Medina. Intanto J.M. Straczynski, in coppia col disegnatore Mike Deodato, è artefice su Amazing Spider-Man di una saga assai controversa, che offusca la purezza di uno dei personaggi più amati della saga ragnesca, Gwen Stacy, l’ex ragazza di Peter Parker uccisa da Goblin, alias Norman Osborn. Infatti, Peter riceve la visita poco amichevole di due gemelli, Gabriel e Sarah. Un agghiacciato Uomo Ragno scopre ben presto che i due ragazzi sono i figli di Gwen Stacy e dello stesso Norman Osborn, nati in Francia poco prima della morte della madre. Inoltre, pare che il rapporto intimo tra Gwen e Norman sia stato consenziente, seppure estemporaneo, e che un successivo ricatto della ragazza abbia spinto il perfido folletto a ucciderla. La rivelazione è devastante per Peter, tanto più che Mary Jane era a conoscenza della cosa fin dall’inizio e che i due fratelli sono convinti che il loro padre sia Peter. Gabriel arriva persino ad assumere l’identità del Goblin Grigio pur di eliminare il presunto padre, reo di aver abbandonato i figli e ucciso la madre. Sarah però si convince della verità e torna in Francia a meditare. Osborn è protagonista anche su MKSM, dove viene ufficialmente dimostrato che è lui ad assumere l’identità di Goblin. Viene pertanto rinchiuso a Ryker’s Island, ma dalla prigione continua a orchestrare i suoi piani malvagi, tra cui il nuovo rapimento di zia May, stavolta deposta in una bara sottoterra. Pur di rivedere viva la zia, Spidey arriva a liberare Goblin dalla prigione e a battersi contro i Sinistri Dodici, un gruppo di supercriminali di cui fa parte anche il nuovo Venom, costituito dalla fusione del simbionte alieno con lo Scorpione, alias Mac Gargan. In seguito allo scontro con la mutante Adriana Soria, detta la Regina, Peter acquisisce la capacità di secernere dai polsi una ragnatela organica, proprio come un vero ragno. Questo prima di aderire alla formazione dei Nuovi Vendicatori, su invito di Capitan America, e di trasferirsi con zia May e Mary Jane nella nuova base del gruppo, la Torre dei Vendicatori (o Stark Tower).
La New York di Peter Parker
New York, la città dei musical, dei picnic a Central Park, dell’opulenza del Rockfeller Center, della colazione da Tiffany, dei lussuosi negozi della Quinta Avenue, dei grattacieli di Midtown. Ma anche la città di Peter Parker, il nostro amichevole Uomo Ragno di quartiere. Peter nasce a New York City e dopo la morte dei genitori, quando ha circa due anni, viene affidato agli zii che lo crescono nella loro casa di Forest Hills, nel distretto del Queens. Lì Peter trascorre tutta la sua infanzia e l’adolescenza, fino al primo anno di college. Poi, con la benedizione di zia May, lascia la sua casa per dividere un appartamento con l’amico Harry Osborn nell’elegante Upper East Side di Manhattan. Nella City, Peter frequenta l’Empire State University del Greenwich Village e il Coffee Bean Barn, il ritrovo preferito degli studenti, sempre nel Village. Ovviamente, Peter è di casa al Daily Bugle, il quotidiano a cui vende le foto dell’Uomo Ragno, ubicato a Midtown. Dopo la distruzione del suo alloggio da parte di Harry, divenuto il secondo Goblin, Peter trasloca in un modesto appartamento nel quartiere di Chelsea, dove rimane fino al matrimonio con Mary Jane. I coniugi Parker si trasferiscono quindi in un prestigioso condominio dell’Upper West Side, le Bedford Towers, di proprietà del bizzarro miliardario Jonathan Caesar, sordido corteggiatore di Mary Jane. Caesar arriva addirittura a rapire la ragazza, ma le sue malefatte saranno punite col carcere. Per vendetta, Caesar sfratta i Parker costringendoli a ripiegare su Forest Hills, nella storica casa di zia May. Sarà il rinsavito Harry a dare una mano a Peter e Mary Jane, offrendo loro l’attico del suo palazzo di Little Italy, all’angolo tra Canal Street e la Broadway. Tuttavia, la morte di Harry nei panni di Goblin spinge la vedova, Liz Allen, a vendere il palazzo e a sfrattare i Parker. Il trasloco in un lussuoso brownstone dell’Upper East Side coincide con lo sciagurato ritorno del clone di Peter, Ben Reilly, che finirà per assumere l’identità dell’Uomo Ragno. Alla fine, Peter lascia New York per ragioni di lavoro e si trasferisce a Portland, in Oregon, con Mary Jane in attesa di una bambina. Tornerà a Manhattan giusto in tempo per assistere alla morte di Ben e stabilirsi in uno splendido appartamento sulla Quinta Avenue. Dopo l’apparente morte della moglie, però, Peter si ritrova sul lastrico e si concede una modestissima pensione nel West Side (Apple Hotel) prima di dividere un appartamento con l’amico Randy Robertson, nel malfamato quartiere di Alphabet City. Ma l’esperienza è di breve durata: per ritrovare un suo equilibrio interiore, dopo la separazione con Mary Jane, Peter torna a vivere da solo in un appartamento di Uptown. Fortunatamente Mary Jane torna, ma un suo ex compagno di liceo, l’astioso Charlie Weiderman, incendia l’appartamento di Uptown e la casa di zia May a Forest Hills. Senza più un posto dove abitare, Peter accetta volentieri l’offerta di Tony Stark di trasferirsi nella Stark Tower, portando con sé la moglie e la zia.

Crisi d’identità
Fin dalle sue prime apparizioni, l’Uomo Ragno ha sempre avuto il problema di nascondere la sua identità segreta. In primo luogo per non dare preoccupazioni alla zia May, cagionevole di salute, poi per proteggere tutte le persone a lui care da eventuali attacchi da parte dei suoi nemici. Verrebbe dunque da pensare che il suo segreto sia stato patrimonio di pochi eletti. Niente di più falso. Forse la prima a scoprirlo fu proprio la futura moglie Mary Jane, quando ancora bambina e vicina di casa vide il giovane Peter uscire dalla finestra della casa di Forest Hills nei panni dell’Uomo Ragno. Poi fu il turno del perfido Goblin, di Wolverine, del Professor Xavier e di tanti altri. Tra i personaggi ancora in vita ricordiamo, tra gli altri, Kaine, Venom, la Gatta Nera, Devil, Thor, il Dottor Strange, Ka-Zar, Sentry, il Camaleonte, Ben Urich, tutto il gruppo dei Nuovi Vendicatori e, ovviamente, zia May. Tra quelli defunti ricordiamo il ladro che ha assassinato lo zio Ben, Harry Osborn, Bart Hamilton (il terzo Goblin), George Stacy, il professor Miles Warren (alias lo Sciacallo) e Kraven. Ora il problema non si pone più: infatti l’identità segreta dell’Uomo Ragno è ormai di dominio pubblico. Tutto il mondo sa che Peter Parker è Spider-Man...



Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com