Home

I Cavalieri che fecero l'impresa

Davide e Golia

Quando il Ragno non c’è

Fumetti per tutti

Ragno Vendicatore

Tutte pazze per spidey

Avversari sinistri

Marvel Horror!

Gatta nera, Ragno bianco

Spider-man and friends

I grandi classici di Spider-Man

Dal Canada con furore

Viaggio nel fantastico

I primi passi

DEDICATO AD ANDREA CORNO (1937-2007)

Il ’68 di Spider-Man

Il ritorno della Donna Ragno

Elegia

L'amichevole Uomo Ragno di quartiere

Spider-Man: Amazing Spider-Man 50

Spider-Man: Ups and Downs

Excelsior!

Spider-Man India!

Spider-Man Collection

400 Ma non li dimostra

The Manhattan Project

Spidey Made In Italy!

LA New York di Peter Parker

The Spectacular Spider-Man

The Amazing Spider-Man

L'arrampica-
muri più venduto del mondo


L'Uomo Ragno in pillole

Di tutto un po'

L'Uomo Ragno su MTV




SPIDER-MAN AND FRIENDS

di Massimiliano Brighel

Una coppia storica

L’alchimia perfetta tra due artisti è complessa e, purtroppo, sempre di breve durata. Innanzitutto, perché abbia luogo sono necessarie condizioni come amicizia, rispetto degli spazi e mutua ammirazione: per quanto si verifichino abbastanza facilmente nel mondo della musica e nel cinema, non sono così frequenti nei fumetti. In generale, uno sceneggiatore ha vari disegnatori con cui si trova bene, e viceversa; e magari la collaborazione con uno di loro può anche durare a lungo con ottimi risultati, ma non ci sono effettivamente tanti casi degni di passare alla storia del fumetto. I primi quattro che vengono in mente sono Magnus & Bunker (Kriminal, Satanik, Alan Ford ecc.), Berardi & Milazzo (Ken Parker), Lee & Kirby (Fantastici Quattro, Hulk, Thor ecc.) e, decisamente, Chris Claremont & John Byrne, gli autori di questo volume. In modo simile a Lee & Kirby, l’alchimia del team composto dai britannici Claremont & Byrne (entrambi classe 1950) riuscì a riprodursi clamorosamente in più occasioni, principalmente su quattro testate: Iron Fist (1975/77), Marvel Preview (1977), Uncanny X-Men (1977/81) e quella che vi presenteremo tra poche pagine, Marvel Team-Up (1977/78). Cosa contraddistingue una collaborazione “clamorosa” da una buona o ottima? Di sicuro l’impatto sul pubblico, perché se a distanza di anni dalla fine di queste collaborazioni ancora se ne parla in termini elogiativi, qualcosa pur significherà in termini di qualità del lavoro. Poi, la presa sugli autori successivi, i quali hanno finito per citare e stracitare l’opera dei predecessori, evidentemente prendendola come fulgido esempio di ciò a cui si poteva e doveva mirare. Nel caso specifico di Claremont & Byrne, il loro merito maggiore è quello di aver ridefinito gli X-Men, stabilendo canoni artistici, narrativi e logici abbracciati anche da Bryan Singer & Brett Ratner per i tre X-film. Per quanto riguarda l’Uomo Ragno, i due autori hanno “semplicemente” raccontato alcune delle sue alleanze più entusiasmanti, ponendo l’accento sulla sua interazione con l’Universo Marvel: in pratica, a differenza di gran parte dei loro predecessori, incastonarono perfettamente la tessera Spider-Man in un sempre più complesso mosaico narrativo. Vi è capitato di dare un’occhiata a Civil War, l’evento Marvel del 2007? Per leggerlo e apprezzarlo appieno bisogna osservare l’interattività dei vari personaggi in una New York sovrappopolata di superumani (senza regole)… Ma chi sono i supereroi con cui l’Arrampicamuri si confronta nelle storie di Claremont & Byrne? Scopriamoli.

Gli alleati di Spider-Man

Brillante biochimico con grandi conoscenze in altri campi, il Dr. Henry Pym probabilmente non avrebbe mai deciso di diventare il giustiziere Ant-Man (“l’Uomo Formica”) se sua moglie Maria, una dissidente est europea, non fosse stata uccisa dal KGB. Inventore delle "particelle Pym", che possono rimpicciolire o ingrandire gli esseri viventi o gli oggetti, creò anche un elmetto cibernetico con cui poter comunicare con le formiche. In seguito, conobbe e si innamorò della ricca ereditiera Janet Van Dyne mentre investigava sulla morte del padre di lei, Vernon. La sete di vendetta di Jan e la sua somiglianza con Maria spinsero lo scienziato a offrirle le particelle Pym, rendendola una vespa (Wasp, appunto) con l’ausilio di ali, antenne ed elmetto cibernetici per comunicare con gli insetti. Dopo aver sconfitto il mostruoso alieno Kosmosiano, responsabile della morte di Vernon Van Dyne, Janet acconsentì a diventare la partner fissa di Hank nella lotta contro il crimine – anche perché si innamorò del doc! Dopo aver fondato il supergruppo dei Vendicatori, il nostro eroe imparò a usare le particelle Pym per ingrandire il proprio corpo e diventare così Giant-Man (“l’Uomo Gigante”), adottando infine (?) l’identità di Yellowjacket (“Calabrone”).
Carol Susan Jane Danvers era una delle spie più abili dei servizi segreti americani. Passata a lavorare come capo della sicurezza a Cape Canaveral, conobbe il giustiziere alieno Capitan Mar-Vell, là impiegato sotto le mentite spoglie del Dr. Walter Lawson. Durante una battaglia tra Mar-Vell e il criminale Yon-Rogg, Carol fu irradiata dalle energie dello psicomagnetrone, che potenziò la sua struttura genetica donandole forza superumana, l’abilità di volare e un sesto senso di chiaroveggenza. Dotata di questi poteri, assunse il nome di Miss Marvel divenendo uno dei campioni della Terra. Nella "vita normale" la Danvers iniziò a lavorare come giornalista per la rivista Now! diretta da J. Jonah Jameson.
Daniel Thomas Rand è un americano che, per vendicare la morte dei genitori, ottenne di essere addestrato all’uso delle arti marziali da Lei Kung il Tonante nella città interdimensionale di K’un-L’un. Fu qui che divenne un maestro della tecnica del “pugno d’acciaio”, da cui prese il nome di battaglia. Al tempo di questo racconto, l’alter ego di Daniel Rand era legato sentimentalmente a Misty Knight, ex poliziotta dal braccio bionico che conduce un’agenzia investigativa con l’amica Colleen Wing, una detective esperta di arti marziali. Insieme, sono le Figlie del drago.
Studente di fisica all’università Thames di Londra, Brian Braddock venne ritenuto degno di diventare il campione della Britannia dal mago Merlino e dalla Dea dei cieli del nord. Mentre sfuggiva all’attacco di un supercriminale nel centro di ricerca in cui era impiegato, Brian ebbe un incidente di moto e rimase sospeso tra la vita e la morte: fu allora che Merlino e la Dea gli chiesero di compiere una scelta tra l’Amuleto del giusto e la Spada del potente. Scegliendo l’Amuleto, Brian Braddock venne bombardato da energia mistica per aumentare la propria forza fisica e dotato di uno scettro che lo rende Capitan Bretagna.
Nata a Chicago, Greer Grant Nelson era un’assistente della Dr.ssa Tumulo, membro della razza segreta nota come Popolo Felino. Dopo essere stata da questa sottoposta a un trattamento sperimentale che amplificò le sue doti naturali, Greer divenne l’eroina nota come la Gatta. Durante una delle sue missioni, venne colpita con delle radiazioni letali da un agente dell’organizzazione sovversiva Hydra; per salvarle la vita, il Popolo Felino e la Dr.ssa Tumulo la trasformarono nella nuova versione della leggendaria guerriera Tigra, dotata di forza sovrumana e sensi acutissimi.
Man-Thing, l’Uomo Cosa, era un tempo Theodore "Ted" Sallis, chimico di un programma di ricerca governativo per la creazione di supersoldati. Vicino al successo grazie all’uso dell’SO-2, un siero in grado di immunizzare dalle guerre batteriologiche, trasformando però in un mostro chi ne fa uso, Sallis venne tradito e consegnato all’organizzazione terroristica Avanzate Idee Meccaniche dalla moglie. Aveva però già distrutto i suoi appunti e, in un gesto disperato, si iniettò l’unico campione esistente del siero mentre con l’auto finiva in una palude. Sarebbe dovuto morire, ma in poche ore le forze mistiche presenti nella palude stessa, sommate al siero, lo trasformarono nel deforme Uomo Cosa, un essere con un corpo composto di materiale vegetale. Vendicatosi della moglie e dell’A.I.M., l’Uomo Cosa iniziò a vagare nella palude agendo come guardiano di un punto focale delle forze arcane – che si manifesta nel bel mezzo della palude – chiamato Nesso delle realtà.



Acquista L’UOMO RAGNO nel nostro Shop Online


Vai...

PANINI COMICS SITES

Paninicomics.it
Paninicomics.com
Panini.it
Paninigroup.com